Shopping con la teen. Regole di sopravvivenza

C’è un momento in cui tutto cambia. Non so dirvi esattamente quando succeda, direi in un istante durante le medie, all’improvviso non sei più tu a portare tua figlia a fare shopping ma è lei a portare te. Ed è una bella differenza.

Prima di tutto non scegli tu dove andare, ma scopri una nuova geografia di negozi mai visti in cui però riconosci immediatamente tuoi simili. Cioè coppie di mamma-figlia esattamente con le vostre stesse movenze ed espressioni: figlia che si aggira tra l’annoiato e il casuale tra musica a palla, profumo persistente e sì, anche qualche vestito; mamma che la guarda tra lo sconcertato e il rassegnato, rigorosamente muta.

Tra mamme basta uno sguardo e ci si capisce in un attimo. Condividiamo lo stesso ineluttabile destino. Quello di starcene fuori da un camerino a passare montagne di vestiti che non ci piacciono, in attesa del responso della nostra insoddisfabile.

  1. Prima regola: non esprimere giudizi perentori. “Carino” o “non mi convince” sono le uniche espressioni accettate. Tenersi per sé il “con questo non esci di casa”, pena non uscire più noi di casa con la suddetta teen.
  2. Seconda regola: mai elogiare puntando su parti del corpo. Se dici “Ti valorizza il décolleté” subito si nasconderà in una maxi felpa sformata, se quei pantaloni “ti fanno un bel sedere” saranno sostituiti dagli immarcescibili leggings sotto la mega felpa di cui sopra. (n.d.a. Regola da utilizzare a nostro vantaggio per eliminare i capi “con questo non esci di casa”).
  3. Terza regola (basilare): mai cedere alla tentazione di provarsi qualche capo nei templi dello shopping adolescenziale. Minimo incorrerete in uno sguardo tra lo schifato e l’imbarazzato. Se poi oserete pure acquistare per voi lo stesso capo acquistato dalla figlia (e che magari vi sta pure meglio) vi assicurate un muso per tempo indefinito.

Il pellegrinaggio (…o via crucis) attraverso i luoghi di culto delle teen fashion-addicted sarà lungo e faticoso, e brandiremo come un trofeo il (magro) sacchetto di capi approvati dalla teen fashion-unsatisfied. Una selezione UNICA e ragionatissima.

Che le consentirà di andare a scuola, alle feste, in giro per strada, vestita esattamente come migliaia di altre ragazzine 😳

 

 

 

Leave a Reply