La prima volta non si scorda mai

La Prima Volta. Un concetto che fa riemergere ricordi lontani… perchè se ci pensiamo nella vita adulta sono così poche le occasioni di fare qualcosa “per la prima volta”, la maggior parte delle cose è frutto di una routine, di una abitudine.

E invece quando diventi genitore inizi una nuova vita piena di Prime Volte. Sono i passaggi importanti nella crescita, che all’inizio si susseguono uno dopo l’altro. Il Primo Sorriso, i Primi Passi, la Prima Pappa, il Primo Dentino, il Primo Giorno di Nido/Asilo/Scuola… Momenti unici, che emozionano sempre, anche se magari li hai già vissuti con altri figli. Momenti da immortalare, condividere, festeggiare, che spesso fanno storcere il naso a chi genitore non è: che ci sarà mai di tanto eclatante? Quasi quasi ci vengono a fare pat pat sulla spalla…

E invece no, non siamo patetici, siamo giustamente, orgogliosamente fieri. 

Sono le conquiste di nostro figlio, ma anche le nostre, perché ci dicono che ce la stiamo facendo, che tutto l’impegno, la fatica, la pazienza che ci abbiamo messo dà frutti meravigliosi, che cresce grazie alle nostre cure.

C’è una frase in un libro che ho appena letto che mi ha colpito:

Non si raccoglie quel che si semina e basta, non è vero per niente. Raccogliamo solo ciò di cui ci prendiamo cura, sempre. (cit. Matteo Bussola)

Trovo che sia verissimo. I bambini crescono comunque, a volte nonostante i genitori, ma sul “come” possiamo fare la differenza. Intanto prendendocene cura, crescendo insieme, camminando mano nella mano. Perché entrambi abbiamo bisogno di imparare a camminare. Insieme.

Fino a che, crescendo, quella mano la lasceranno e allora ci saranno altre Prime Volte, quelle “Senza”: il Primo Giro in Bici Senza Rotelle, il Primo Bagno Senza Braccioli, fino a la Prima Gita/la Prima Uscita/la Prima Festa Senza i Genitori… 

Ecco, quando avremo lasciato andare quella manina, quando con un po’ di groppo li guarderemo andare giustamente, orgogliosamente fieri di se stessi sapremo che abbiamo fatto un bel lavoro. Anche se di quelle Prime Volte non faremo foto, e non le condivideremo perché a quel punto saranno le loro Prime Volte che forse sapremo, o forse no, ma che gli auguriamo siano emozionanti come quelle che hanno regalato a noi… 

Leave a Reply